Risotto al Nero di Seppia con Flambè di Gamberi


Domenica.. Pranzo dalla Mamma di Stefano! Tappa fissa la sedia accanto ai fornelli, tra una conversazione e l'altra imparo sempre qualche magico trucco!!

Wow, quanto è meraviglioso vedere che c'è sempre ma sempre da imparare cose nuove.. Le seppie disponibili al mercato erano troppo piccole per recuperare abbastanza nero di seppia per il risotto così salta fuori la bustina magica di "Nero di Seppia".. Trucco meraviglioso e che sinceramente non avevo mai preso in considerazione..

Bene, siete pronti?

Ecco a voi passo per passo cosa ho imparato......

>Ingredienti: 400 gr di Riso Carnaroli, 1 bustina di Nero di Seppia, 1 tazzina di caffè di Vodka, 7 Gamberi grandi, 1 carota, 1 cipolla, 1 gambo di sedano, 4 pomodori da sugo, burro q.b per mantecare, 1 scalogno, 1 bicchiere di vino bianco.

>Preparazione: Iniziamo a fare il "fumetto" di pesce, mettendo l'acqua a bollire in una pentola ampia, aggiungiamo le teste dei gamberi e gli scarti, le verdure lavate e pelate, sale grosso q.b e facciamo bollire.

Tagliamo lo scalogno fine fine e mettiamolo in una padella con un filo di olio evo, facciamo soffriggere ed aggiungiamo il riso. Scottiamolo per qualche minuto e sfumiamo con 1 bicchiere di vino bianco. Una volta sfumato il riso, aggiungiamo man mano il brodo di pesce fino al raggiungimento della cottura, mescolando spesso.

Intanto puliamo bene i gamberi e mettiamo li da parte.

A 10 minuti dalla fine della cottura, indossiamo dei guanti ed apriamo la bustina di nero di Seppia (attenti a non sporcarvi, macchia moltissimo) continuiamo a mescolare.

In un'altra padella aggiungiamo la Vodka, i gamberi e alzando la padella verso il fuoco, facciamo il Flambè (ATTENZIONE... LA FIAMMA SARà IMMEDIATA QUINDI STATE ATTENTI, si spegnerà velocemente quindi attendete che si smorzi la fiamma)

Rosolate da entrambe le parti i gamberi e spegnete il fuoco..

Spegnete il fuoco anche del risotto, mancate con il burro girando spesso.

E voilà non vi resta che impiattare...


Federica Bottini | FoodBlogger

Milano, Lombardia, Italia