Non le solite SARDE IN SAOR


E voilà eccomi con la #ricettadelgiorno per la quale vi faccio una piccola premessa: la ricetta vuole come Step 1 una bella frittura dell’ingrediente principale, ma dato che io non solo Adoro ma Amo proprio il FRITTO nel mentre che mi occupavo della frittura tra un assaggino e l’altro nel ho mangiate il 70%, (così ho deciso che Sabato sera il nostro antipasto sarebbe appunto partito con un frittino di sarde e via).

Dato che ora mai avevo caramellato una quantità industriale di cipolle ho escogitato il rimedio più pratico per salvare il restante 30% di pesce e finalmente arrivare al termine della mia “prima” preparazione delle Sarde in Saor.

Non le solite?

Perché appunto quelle utilizzate per questa ricetta non sono fritte ma cotte in forno, poi fatte marinate come da tradizione in un bel letto di cipolle, uvette e pinoli.Il tutto condito con olio extravergine d'oliva, QUELLO BUONO degli amici @frantoiodorazio !!

Pronti?

>Ingredienti: 300 grammi di Sarde (pulite e sciacquate per bene sotto acqua corrente) farina di riso q.b., 200 grammi di cipolla bianca, Una miscela di Olio extra vergine d'oliva (io ho utilizzato quello BUONO di Frantoio d'Orazio) aceto di mele e un bicchiere di vino bianco, sale e pepe q.b, uvetta e pinoli a piacere.

>Preparazione: Prendete le vostre Sarde pulite, apritele a libro e passatele sotto l'acqua corrente. In una ciotola mettete la farina e passatele una ad una schiacciando per bene così da far aderire per bene la panatura. Mettetele sulla placca del forno, irrorate con un giro d'olio la superficie, (cercate di non sovrapporle) per 10 minuti a forno 200° ventilato e poi 5 minuti col grill a 180° per dorarle. Mentre le vostre Sarde si cuociono mettete in le cipolle in una padella antiaderente con un filo d’olio, il sale e mezzo bicchiere d’acqua coprendo il tutto in modo che il vapore faccia cuocere le cipolle e quando sono cotte lasciate soffriggere qualche minuto, aggiungere poi un cucchiaio di zucchero ed infine una manciata d’uvetta, i pinoli, la miscela ed il vino.

Lasciare insaporire e poi spegnere il fuoco. In una pirofila mettere uno strato di Sarde ed uno di cipolle e ripetere con un nuovo strato di pesce ed a seguire le cipolle fino ad esaurimento degli ingredienti.

Lasciare raffreddare il tutto e poi mettere in frigo coperto almeno 12 ore (meglio se 24).

E voilà trascorso il tempo di riposo, tutti a tavola e Buon appetito


Federica Bottini | FoodBlogger

Milano, Lombardia, Italia