Bocconcini di Rana Pescatrice in crosta di mandorle⠀

Anche tu senti continuamente le farfalle nello stomaco?⠀ 😏Ok te lo spiego in 3 parole: ⠀ E’ LA FAME!!⠀ ⠀ 🔌Protagonista dell’ultima ricetta della settimana lei "Il diavolo norvegese degli abissi dal gusto paradisiaco”, per molti anni infatti colpa del suo aspetto mostruoso che le è valso questo appellativo! ⠀ ⠀ 👆🏻Ok ha davvero un aspetto poco gradevole, ma la rana pescatrice è un vero angelo in cucina.⠀ ⠀ 🕵🏻‍♀️Un’altro ingrediente che è la prova che l’apparenza inganna: si tratta infatti di un pesce molto saporito, estremamente nutriente e incredibilmente versatile. ⠀ ⠀ 👩🏻‍🍳In cucina, ha una carne soda e gustosa, può essere servita fritta o bollita e si sposa bene con i sapori e le pietanze di ogni parte del mondo. Perfetta infatti in piatti a base di pasta, riso, cous cous, zuppe, cotture al forno e in padella.⠀ ⠀ 📎Detta anche coda di rospo, perché è un pesce di cui si consuma solo la coda, estremamente facile da pulire poiché è praticamente senza spine.⠀ ⠀ 🛎️Oggi vi lascio un’idea per realizzare piatto buono e sfizioso, che associato a delle bollicine, può fungere anche da delizioso aperitivo.⠀ ⠀ 📔Una ricetta facile e veloce, ma assolutamente originale. ⠀ Ho ridotto la polpa carnosa in piccoli dadi che ho successivamente passato in una panure di mandorle, erbe aromatiche e scorza di lime che hanno reso questi bocconcini irresistibili!⠀ ⠀ 😉Se anche tu, come me, adori questo pesce, beh non puoi non provarla in questa versione. ⠀

Pronto?

>Ingredienti: 300 gr di Coda di Rospo pulita, 40 gr di farina di mandorle, 30 gr di Mandorle a Lamelle, 40gr di Pangrattato, 1 lime, olio evo, sale, pepe, rosmarino, timo, prezzemolo q.b

>Preparazione: Inizia dal pesce: togli l'osso centrale alla coda di rospo evitando di rovinare la polpa.

Ricava dei bocconcini di circa 5 cm, cercando di sporzionarli tutti delle stesse dimensioni.


Trita gli aromi finemente ed aggiungili in un piatto fondo insieme alla farina e lamelle di mandorle, pangrattato, la scorza di lime e un pizzico di sale e pepe.


In un altra ciotola aggiungi un po' di olio d'oliva ed inizia ad impanare i bocconcini: passali, uno alla volta prima nell'olio e poi nella parure


Rivesti una teglia con la carta forno, cospargi la superficie con un filo d’olio ed adagia i bocconcini, distanziandoli tra loro.

Inforna a 200° per circa 12 minuti in forno statico già a temperatura.

Et voilà trascorso il tempo indicato, non ti resta che impiattare e portare in tavola

Buon appetito




Federica Bottini | FoodBlogger

Milano, Lombardia, Italia