Polpo Scottato su crema di Patate & Zafferano

La capacità di semplificare significa eliminare il superfluo in modo che solo il necessario possa parlare.⠀ (H.Hofmann)⠀ ⠀ 👸🏻Sposo alla perfezione la frase “intro” utilizzata per il post di oggi. Complicare è facile ma al contrario è davvero difficile semplificare.⠀ Se ci pensate per complicare basta aggiungere, tutto quello che si vuole, mentre quanto è tremendamente difficile semplificare?⠀ ⠀ 📜Prendiamo la ricetta di oggi, la più classica ricetta del polpo e patate, vista, rivista e stra rivista sulle tavole di tutti, soprattutto durante le grandi occasioni.⠀ ⠀ E sempre parlando di questa, quante volte l'abbiamo evitata solo perché dopo aver sentito nominare POLPO, abbiamo pensato immediatamente a piatti più veloci?⠀ Nel blog oggi vi parlo di quanto al contrario è davvero semplice, di piccoli trucchetti dai quali otterrete una carne morbidissima da sciogliersi in bocca ⠀ (prometto non vi chiederò di sbattere il polpo contro la parete della tua cucina per renderlo tenero)⠀ ⠀ 🐙Il polpo e patate in chiave più moderna, la nota grigliata del polpo si sposa benissimo con la crema di patate che volendo potete scegliere se aromatizzare con aglio o spezie per variare ogni volta. ⠀ ⠀ 🍽️Piatto elegante, raffinato e pieno di gusto, realizzato con procedimenti ed ingredienti semplici che creeranno nuovi accostamenti da proporre a tavola.⠀ Pronti?

>Ingredienti: 1,3 kg di polpo, 1 sedano, 1 carota, 2 foglie di alloro, 1 cipolla bianca, 3 patate, peperoncino, sale, pepe, olio evo q.b, 1 testa d'aglio, 1 bustina di zafferano.

>Preparazione: Private il polpo della sacca che si trova nella testa, (sotto gli occhi)

Eliminate gli occhi con un coltello ed il dente centrale che si trova nella testa

Sciacquate bene sotto acqua corrente e successivamente battere i tentacoli con un batticarne In una pentola capiente mettere a bollire abbondante acqua leggermente salata, con una costa di sedano, alloro, carota e cipolla.

Appena l’acqua sarà giunta al punto di ebollizione, immergete il polpo tenendolo dalla testa facendo attenzione ad affogare in acqua solo la parte dei tentacoli che è quella fibrosa e dura: i tentacoli si arricceranno

(Se il polpo è molto grosso di un kg, eseguite questo procedimento per 3 volte)

Immergete il polpo interamente in acqua e cuocetelo a fiamma media per 45 minuti.

A cottura ultimata, lasciatelo raffreddare nella sua acqua per 20 minuti

Dopo di che potrete toglierlo, spellarlo e metteterlo in un panno di cotone e lasciarlo raffreddare.


Prepariamo la crema: Lavate e tagliate le patate a dadini.

Versatele in un tegame ed aggiungete il liquido di cottura del polpo cuocete sino a che non si saranno ammorbidite ed il liquido asciugato.

Scolatele e trasferitele in un contenitore dai bordi alti, aggiungete un filo l'olio, unite una testa di aglio sbucciata (facoltativo), il sale, la bustina di zafferano e frullate con l'aiuto di un frullatore ad immersione.


In una padella antiaderente andiamo a scottare il pesce: Aggiungiamo olio evo, i tentacoli del polpo e cuociamo per 4 minuti c.a per lato. Sino a che non sarà bello colorato.

Scaldate la crema versatene uno strato sul piatto di portata ed aggiungete sulla superficie i tentacoli grigliati, un giro d'olio evo et voilà tutti a tavola

Buon appetito





Federica Bottini | FoodBlogger

Milano, Lombardia, Italia