Canederli di Cavolfiore Viola


Parola d’ordine per questa ricetta è: “Sperimentare”, ieri sera aprendo il frigor lo sguardo si è soffermato su un bel cavolfiore viola e stanca di mangiarlo bollito, ho pensato e ripensato a come cucinarlo per renderlo più appetitoso!! Per chi non lo conoscesse Il cavolfiore viola altro non è che un incrocio tra un comune cavolfiore ed il cavolo broccolo, oltre al fatto che è una delle mie verdure preferite nella stagione autunnale sia per il gusto super saporito e sia per il colore!

Ho pensato di realizzare dei semplici canederli, che per altro non avevo mai provato a cucinare, a cui ho voluto dare una nota colorata ma utilizzando il condimento classico ed una nota piccantina perfetta per dare più carattere al piatto!

Ricetta facile e veloce da preparare, super gustosa e saporita che strapperà sicuramente un sorriso ai vostri ospiti dal primo morso!!

Pronti?

>Ingredienti: 150 g di mollica di pane raffermo o pancarré o pane in cassetta, 50 g d’acqua o latte, 250 g di cavolfiore viola lessato, 40 – 50 g di pecorino romano grattugiato, 1 pugno di prezzemolo tritato, 2 uova, farina 00, sale, pepe e peperoncino q.b

Per il condimento: burro e salvia q.b

>Preparazione: Schiacciate con una forchetta il cavolfiore viola lessato.

Tagliate a cubetti la mollica del pane raffermo, mettetela in una ciotola ed ammorbidite con l’acqua o il latte, lavorate con le mani ed aggiungete il cavolfiore schiacciato, il formaggio grattugiato, il prezzemolo e le uova.

Se lo gradite aggiungete il peperoncino

Impastare con le mani, se l’impasto dovesse risultare troppo morbido aggiungere poca farina o del pangrattato. Quando il composto sarà morbido e modellabile, formate delle palline di uguale dimensione e passarle in poca farina affinché mantengano la forma e non si aprano durante la cottura.

Cuocete i canederli in abbondante acqua salata per circa 3-5 minuti, quando saranno cotti saliranno a galla.

Con l'aiuto di una schiumarola una volta pronti trasferiteli direttamente in una padella antiaderente dove avrete fatto sciogliere il burro ed i rametti lavati di salvia

Saltate per qualche minuto

E voilà tutti a tavola

Buon appetito


Federica Bottini | FoodBlogger

Milano, Lombardia, Italia