Risotto all'onda Zafferano&Gorgonzola


Ecco con la ricetta del giorno, un classico della cucina italiana che porta con se il delicato colore dorato dello zafferano e l’intenso gusto del gorgonzola piccante.

Rigorosamente all'onda così che rimanga né troppo asciutto, né troppo brodoso, ma denso e cremoso al punto giusto.

In questo risotto troviamo l’incontro di due classici della tavola milanese, che insieme danno vita ad un piatto intrigante!

Quasi considerata come ricetta dell’ultimo minuto da preparare con pochissimi ingredienti, ma una volta pronta potrete ricredervi, il suo gusto intenso e corposo, unito all’eleganza del risultato finale vi lascerà esterrefatti.

Pronti?

>Ingredienti: 180 gr di riso carnaroli, 100 gr di gorgonzola, 30 gr di cipolla, 1 bustina di zafferano, olio extra vergine di oliva, sale, pepe q.b, 60 g brodo vegetale granulare, 15 gr di burro per mantecare

>Preparazione: Sbucciate la cipolla e tritatela finemente, fatela dorare a fiamma bassa in una padella antiaderente con un filo olio evo.

Unite il riso e tostatelo per qualche minuto.

Nel frattempo in un pentolino a parte preparate il brodo con il dado vegetale granulare aggiungendo dell'acqua e girando spesso così che si sciolga e amalgami per bene (se avete a disposizione del brodo vegetale preparato prima ovviamente ancora meglio).

Sfumate con il vino bianco e fate evaporare, proseguite la cottura del riso aggiungendo un mestolo di brodo bollente per volta.

Per un ottimo risotto all'onda non dovrete utilizzare il cucchiaio per mescolare ma dovrete saltare il risotto e brodo creando un'onda nella padella (per questo aggiungete poco brodo per volta così da facilitare il movimento)

Quando mancheranno 5 minuti alla fine unite la bustina di zafferano sciolta in un mestolino di brodo.

Quando il risotto sarà pronto spegnete la fiamma e mantecatelo con il gorgonzola a pezzetti e il burro freddo

Il risotto deve presentare una consistenza ottimale, ovvero non deve essere né troppo liquido né troppo compatto: muovendo la casseruola il risotto deve formare "l’onda".

E voilà non vi resta che servire

Buon appetito


Federica Bottini | FoodBlogger

Milano, Lombardia, Italia