Tajarin al Burro di Cacao e Tartufo Bianco

Usare le parole per descrivere la magia è come usare un cacciavite per tagliare il roast-beef.⠀ (T. Robbins)⠀ ⠀ Sig. Robbins utilizzerei la sua frase per descrivere il piatto di oggi: IMPOSSIBILE!!⠀ ⠀ Questa ricetta è stata la mia prima volta con lui: ⠀ il "Tartufo Bianco d’Alba". ⠀ ⠀ L’ aroma così intenso del Tartufo Bianco richiedere piatti decisi e semplici, così che possa sprigionare il suo sapore senza ostacoli.⠀ ⠀ 🔌Abbinamento perfetto per lo scopo? ⠀ Il tajarin, nome con cui vengono chiamati i tagliolini in Piemonte, che ho mantecato con una salsa al burro di cacao.⠀ ⠀ 📝Quest’ultima è stata un la seconda scoperta: Il burro di Cacao, ⠀ un grasso insolito, più sano rispetto agli altri grassi utilizzati in cucina (come il burro di vaccino o l’olio d’oliva) ed un punto di fumo più alto.⠀ ⠀ 👩🏻‍🍳Ottimo anche per rendere soffici e lucenti i croissant ed i lievitati, le praline ed anche i gelati! Insomma, potrebbe diventare il vostro migliore amico in cucina dove potrete utilizzarlo per friggere, cuocere oppure mantecare (come nel mio caso) nient'affatto dolce, ma certamente aromatico, perfetto per prendere il posto del formaggio nel piatto tradizionale, facendo largo spazio al re del piatto:il tartufo.⠀ >Ingredienti: Per la pasta: 200g di farina 0, 40g di farina macinata a pietra, 2 uova, 1 tuorlo, 1 cucchiaio d'acqua fredda,

Per il condimento: 50g circa di burro di cacao, pepe q.b 40gr di tartufo Bianco d'Alba

>Preparazione: Miscelate le farine. Fate partire la planetaria ed incorporate le uova.

Quando inizierà a rapprendere versate un cucchiaio d'acqua fredda, così da ottenere un impasto consistente.

Modellate a palla il vostro impasto ed avvolgetelo nella pellicola, fatelo riposare un'ora nel frigo Trascorso il tempo indicato preleviamo l'impasto e ricaviamone piccoli pezzi, che passeremo nei rulli, passaggio che andrà fatto ripetutamente, ripiegando la pasta su se stessa e diminuendo man mano lo spessore

Una volta ottenute le strisce, le metti ad asciugare su un canovaccio, appese, rivoltandole di tanto in tanto.

Quando la pasta sarà asciutta, passatela nella trafila.

Stendetela così da farle terminare l'essicazione, spandendo un po' di farina sulla superficie.

Ora Fate sciogliere in padella il burro di cacao.

Lessate i tajarin per un minuto, poi passateli in padella, bagnando con altra acqua di cottura.

Fate saltare con una abbondante presa di pepe.

Arrotolate con forchetta e cucchiaio ed adagiate la pasta sul piatto.

Ora con l'aiuto di una grattugia affettate il tartufo bianco sopra et voilà tutti in tavola

Buon appetito



Federica Bottini | FoodBlogger

Milano, Lombardia, Italia