Vellutata di Cavolo Rosso e Vortici di Platessa gratinati

Ufficiale ho promosso il mio mini pimmer

da “Semplice elettrodomestico” è diventato “Membro della famiglia”.


Proprio grazie a lui, alleato infallibile in cucina, ieri sera ho portato un pò di primavera in tavola.


Protagonista dell'idea di oggi è il cavolo rosso, un ingrediente povero ma dalle mille qualità nascoste, perfetto già da gustare a crudo come nell’insalata.

Prepararla è molto semplice e il procedimento è pressoché simile a quello delle altre vellutate di verdure.


Bella da vedere e buona da mangiare, il perfetto comfort food leggero ma che diventa davvero sfiziosa ed energetica se accompagnata da filetti di platessa gratinati in padella che danno un tocco di croccantezza al piatto.


Credimi questa vellutata non sorprende solo per il suo eccezionale colore, ma anche per il sapore fresco e delicato.


Il trucco? Il cavolo rosso ha un alto contenuto di antocianine, responsabili della caratteristica colorazione violacea, quindi basterà aggiungere alla crema di cavolo un elemento acido come il succo di limone per variarne il pH et voilà, otterrai una vellutata viola dal colore brillante e vivace.


Pronto a stupire anche chi ha sempre guardato i cavoli con aria sospetta?

Pronta/o?


>Ingredienti: 1 Cavolo rosso, 2 patate, 30 gr di yogurt magro bianco, 1 scalogno, acqua q.b , olio, sale, pepe q.b, il succo di mezzo limone, 1 mestolino di brodo vegetale.

Per i vortici di pesce: 4 filetti di platessa puliti, pangrattato e erbe aromatiche q.b


>Preparazione: Per prima cosa pela lo scalogno e taglialo a fettine sottili. Pela e taglia a dadi le patate.

Lavalo sotto l’acqua corrente, dividilo a metà, elimina la costa interna e taglialo a striscioline.

Prendi un tegame, aggiungi un filo d'olio evo ed lo scalogno, rosolalo a fiamma viva fino a quando non avrà assunto una bella colorazione dorata.

Aggiungi il cavolo rosso e le patate nel tegame e fallo rosolare a fiamma viva per qualche minuto mescolando spesso.

A questo punto versa l'acqua sino a coprire la superficie del cavolo ed un mescolino di brodo vegetale granulare abbassa la fiamma e lascia cuocere per circa 30/40 minuti coprendo con un coperchio e mescolando ogni tanto.


Prendi il pesce, lavalo per bene sotto l'acqua corrente ed asciugali con della carta da cucina

Prendi 2 piatti fondi, in uno aggiungi un filo d'olio evo e nell'altro il pangrattato (io ho frullato della pane secco insieme agli aromi ed un pizzico di sale)

Passa la platessa da entrambi i lati prima nell'olio e poi nel pangrattato e avvolgila ad involtino fermandola con uno stuzzicadenti.


Scalda una padella antiaderente e cuoci per circa 10 minuti girandoli su tutti i lati.


Terminata la cottura della vellutata, spegni la fiamma, aggiungi lo yogurt e mescola accuratamente.

Frullate il tutto utilizzando un frullatore ad immersione sino ad ottenere una consistenza cremosa e uniforme,

setaccia la purea ottenuta con l'aiuto di un colino.

Trasferisci la crema in una ciotola ed aggiungi il succo di Limone, mescola sino ad ottenere un colore uniforme.


Condisci una macinata di pepe, et voilà non ti resta che impiattare aggiungendo la crema di cavolo in un piatto fondo e sopra gli involtini di platessa.

Buon appetito



Federica Bottini | FoodBlogger

Milano, Lombardia, Italia