Ossobuco di Coda di Rospo e crema di Cavolo Romano al Ginger

Questo natale mangerò tantissimo ⠀

Così sarò pronta per superare la prova pigiama felpato, ⠀

di 4 taglie in più, ⠀

che mi regalerà come ogni anno, mia nonna a Natale⠀

Pre- vigilia is Back! ⠀

Ed io per domani sera ti lascio una ricetta tipica Milanese rivisitata in chiave “mare”.⠀

Un secondo piatto facile da realizzare, ma che ti conquisterà al primo boccone! ⠀

Bastano queste due parole a far venire l’acquolina in bocca. ⠀

Per realizzare l’ossobuco serve la tecnica del pil pil. ⠀

Cos’è il pil pil? ⠀

Il pil pil è una tecnica della cucina portoghese che si usa per preparareil baccalà, il loro baccalà al pil pil, o bacalo al pil-pil. ⠀

Tradizionalmente cotto in una pentola di terracotta con olio d’oliva, aglio e peperoncino. ⠀

“Pil-pil” è una parola onomatopeica per descrivere il movimento rotatorio necessario alla preparazione in cottura. ⠀

La stessa cosa succede con il trancio di rana pescatrice, la parte con l’osso per intenderci. ⠀

Rosolato nell’olio d’oliva con l’aglio, continuando a mescolare con questo movimento rotatorio versando l’olio a filo. ⠀

(Come se fosse una Maionese).⠀

Qui la ricetta che non prevede l’utilizzo di pomodoro ma viene accompagnata con una crema di cavolo romano e Ginger .⠀

Pronta/o?


>Ingredienti per 2 persone: 4 pz Tranci di rana pescatrice con l'osso Goldfish Srl , 290 gr Cimette di cavolo Romano, 280 gr di Patate, 230 gr di Porro (parte bianca), 60 gr di Burro, 1 radice di Zenzero fresco, Aneto q.b, 1 Lime, Vino bianco secco, Olio extravergine d'oliva, Sale e pepe q.b


>Ricetta:

Prepariamo la crema di Cavolo Romano: Pela le patate, tagliale a pezzetti e lessale in acqua leggermente salata, da fredda, per 20 minuti.

Schiacciale con lo schiacciapatate e incorpora 30 gr di burro, ottenendo un purè consistente.

Tuffa intanto i broccoli in acqua bollente salata per 3 minuti, toglili, raffreddali in acqua e ghiaccio e rimettili a bollire per altri 10 minuti.

Scolali e frullali, quindi mescola la crema al purè.

Taglia il porro a rondelle e separale ottenendo degli anelli.

Rosolali in padella con un pizzico di sale, una noce di burro e un filo di olio per 2 minuti;

Bagna con mezzo bicchiere di vino, poi aggiungi i tranci di rana pescatrice, adagiandoli sopra i porri.

Copri e cuoci per 8-10 minuti, girali e cuocili senza coperchio per altri 10 minuti.

Togli i tranci di pesce e asciugali.

Trita un ciuffo abbondante di aneto con la scorza di un lime, cospargi gli ossibuchi con questo trito e servili accompagnandoli con la crema di cavolo romano ed i porri brasati.


ADV

Coda di Rospo - Goldfish Srl